Sentimento non corrisposto: meglio la gentilezza che l'indifferenza

Nei nuovi incontri,si consiglia di essere cordiali con i corteggiatori, anche se non interessano personalmente

Tra le avventure sentimentali di una persona possono nascondersi flirt e conquiste poco accattivanti che cercano insistentemente di fare colpo.

Nella maggior parte dei casi, un "due di picche" sembra essere la soluzione più adeguata a distogliere l'attenzione del corteggiatore, anche se non sempre si riesca nell'intento di allontanarlo. Alcuni latin lover incalliti infatti non mollano la presa e cercano in ogni modo a loro disposizione di conquistare colui che si dà delle arie, a differenza di altri che decidono di mollare la presa e di fare colpo su qualcun altro. In certi casi può capitare di sentirsi in colpa dopo aver rifiutato le attenzioni di un ipotetico amante e di riflettere sul proprio atteggiamento. Ed è proprio in questi casi che si comprende come un pizzico di gentilezza non guasta a rende tutto più semplice, addolcendo anche un rifiuto. Mentre interagisce con i suoi simili, il soggetto è spesso spinto ad essere aggressivo e a tirare delle conclusioni affrettate circa l'atteggiamento di chi gli sta accanto. Ponendo più attenzione agli incontri che fa, sarebbe più giusto che si ponesse in modo più cordiale anche verso coloro che non gli vanno a genio. In questo modo, egli potrà dimostrare di essere educato e disposto ad un'amicizia piuttosto che ad un legame più intimo e solo così sarà più facile far comprendere all'altro la propria intenzione, senza troppi discorsi né tantomeno brusche parole che possano colpirgli il cuore. Sarà il destino a dare un seguito alla relazione che ne scaturirà, che potrà nutrire un intenso rapporto amichevole o trasformare l'amicizia in amore.

 La gentilezza serve soprattutto nelle conoscenze on line, durante le quali  capita spesso di venire contattati in chat da soggetti che non interessano ma che comunque si mostrano abbastanza interessati. In questi casi, invece di chiudere la conversazione con toni aggressivi, o di bloccare il contatto mentenendo un atteggiamento di indifferenza, è più giusto rispondere rivolgendogli parole cortesi, in modo da far capire il personale disinteresse nei suoi confronti.

E se in questo modo non si otterranno i risultati sperati, almeno la reputazione personale non sarà macchiata dall'ostilità che si dimostra agli altri.

23 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
giuliett

giuliett

52 anni, Napoli (Italy)

Preferirei la chiarezza.
00
supermaffepro

supermaffepro

54 anni, Milano (Italy)

Il rispetto va donato a chi sa guadagnarselo ..se una persona inizia a pretendere e a non mollarmi, non mi porta rispetto e a questa non va dato x princiio il rispetto che si dovrebbe, è come regalare torte a maiali e scrofe, una parola dolce è x chi Ami, l'educazione è Principe ma la cortesa è Principessa

Se mi assali ti mando a cagare in men che si dica, xkè rispondo con il linguaggio che a me ti interponi, un marziano mi capisce bene solo col suo codice e x me è facile impararlo in fretta

Solo chi ha intelligenza buona ha il diritto di essere ben accarezzato/a gli altri/e impareranno a sua volta le dovute maniere, xkè dopo esperienze fatte sulla mia dura pellaccia, non sono lo zimbello di nessuno ..Sono stato cresciuto sulla riga del coltello e so che significa ricevere un bel sorriso quando mi pongo con dovute maniere, ovviamente con modi rozzi non so voi ma non so rispondere bene

Ma stiamo scherzando che una stronza maleducata debba pure perdonarle pretese e maleducazioni senza essermi nemmeno mosso? Xkè già che ci siamo parliamo di perdono? A mio avviso, Il perdono si da solitamete a chi dice scusa 1 sola volta, non alle persone recidive istigatrici rompi balle ..Ama e sarai amato/a, ma non si dice mai, rompi le balle e ti faranno il mazzo?

Comportiamoci bene di principio tutti e tutte e vedrete che pace e armonia regneranno sempre fra noi, altrimenti il rispetto in qualche modo sarà opportuno farlo notare e di certo non con paroline dolci ..è un po come voler mettere il proprio ditino negli ingranaggi di un motore, sai che ti farai male ma ci vuoi provare lo stesso, bhè Auguri anche x la scossa che riceverai dalla presa di corrente quando vuoi provare a cacciarci dentro le forbici nei buchi ..ma cribbio, è in natura x come comportarsi, quanti ancora devono caPirla?

Pace e Amore a voi fratelli e sorelle ..siate buoni e non rompete i cojoni e nessuno si farà mai male ..male che fai è male che torna, quindi  chi ha da subire, il buon coglione? Scherziamo? X vivere occorre intelligenza e cuore ma non me ne viene con chi non ne ha ..rispetto ;doh dipende chi se lo merita

00

fiorenascosto

Il rispetto e' alla base di ogni tipo di rapporto.....sempre, in ogni rapporto interpersonale....Ciao
00
kiwi64

kiwi64

55 anni, Imperia (Italy)

In base alla propria sensibilità, alla propria educazione, al proprio carattere ma anche al proprio vissuto, si possono avere reazioni diverse. L'importante è che vi sia sempre rispetto nei confronti di chi si propone, fermo restando che, in ogni caso, la libertà di espressione e di azione di ciascuno deve terminare dove comincia quella dell'altro.

00

bastardsaints

l'importante è non rompere le scatole insistendo, poi se è gentilezza o indifferenza fà lo stesso

00

unica2011

affermo  che quando  non si è amati  si deve stare alla larga  da l  tipo o tipa che sia ne ho esperienze  sulla mia pelle e non serve essere educati . il soggetto non lo merita!!

00

southerman

indifferenza assoluta

00
Cuoreamille

Cuoreamille

49 anni, Bolzano (Italy)

Gentilezza o indifferenza: semplice basta pensare cosa non vorremmo fosse fatto a noi e nel caso contrario comportarsi di conseguenza, naturalmente bisogna essere persone sensibili ed intelligenti in qualunque posizione ci si trova.

00
falko100

falko100

65 anni, Napoli (Italy)

SE NON SI E' RICAMBIATI, NEI SENTIMENTI. MEGLIO ALLONTANARSI, CON EDUCAZIONE , GIRARE PAGG9INA.

00
stessopensiero

stessopensiero

57 anni, Napoli (Italy)

Sentimento non corrisposto: meglio la gentilezza che l'indifferenza.

Io personalmente non mi pongo questo problema perchè è mia filosofia di vita essere sempre me stesso, quindi per me è meglio la gentilezza o l'indifferenza a seconda del caso specifico e del momenti e questa scelta inplicitamente viene fatta dal mio subconscio ed io non posso fare altro che solo esternanla.In linea generale se il mio subconscio mi impone l'indifferenza è per una sorta di autodifesa di me  stesso e/o della persona che esterna i suoi sentimenti per me. Nel caso che fossi io ad esternare i miei sentimenti per una persona e questi sentimenti non dovessere essere corrisposti devo riconoscere che preferirei che la perosna ai quali ho esternato i miei sentimenti si rivolgesse a me con gentilezza e non con l'indifferenza. Ma nulla è scontato e conseguenziale, la gentilezza deve pur essere meritata.

00
romeo972

romeo972

47 anni, Bari (Italy)

E' sempre preferibile adottare un atteggiamento educato e rispettoso nei confronti di chiunque.
Anche quando si pensa di dover respingere proposte di frequentazione è opportuno mantenere il rispetto verso la persona spasimante.

Potrebbe accadere che i tentativi di approccio siano frequenti ed alquanto invadenti, al punto da riuscire ad infastidire gravemente la persona da sedurre.
Si sa, quando convincere a parole e con modi cortesi si rivela perfettamente inutile, nella ferma speranza di dissuadere la persona corteggiatrice di turno, sarebbe necessario adottare misure più drastiche e meno discrete, sia pure a costo di apparire maleducati.
Del resto, come recita un famoso adagio, a mali estremi, estremi rimedi!

Come qualcuno di voi ha qui accennato, troppo spesso e senza apparenti giustificazioni si tende ad assumere un comportamento del tutto inadeguato e controproducente nel respingere gli approcci, attraverso preconcetti, indifferenza, ingiuria in misura e modi tra i più disparati.

In particolare, questo non certo edificante "stile" di comportamento, decisamente ed eccessivamente aggressivo, si riscontra in àmbiti ristretti come le chat, i Social Networks ed i blog virtuali. Il fenomeno viene normalmente amplificato dall'apparente impersonalità del potenziale dialogo, ritenuto com'è soltanto virtuale, quasi privo di qualsiasi peculiarità umana.
Davvero curioso, pensando che luoghi deputati al dialogo, frequentati teoricamente per nuove conoscenze, vengano per primi ritenuti di fatto pericolosamente inadatti alla discussione!
;bye
00
giulio_59

giulio_59

60 anni, Torino (Italy)

C'e' anche la terza via, che va per la maggiore qui. Non rispondere proprio :)

Ed e' una cosa che mi ha sempre dato da pensare.

Parlo delle donne, perchè solo loro mi vengono proposte in chat, ma quasi sicuramente quanto scrivo è valido anche per gli uomini.

Molte, quasi tutte, si dichiarano in cerca di amicizie on-line e chiacchiere. Ma allora che importa l'età, lo stato civile e chissà che altro viene considerato? Niente.

L'unica cosa che dovrebbe contare e' la simpatia che l'altra persona suscita.

Ma così non è. O non è vero quello che si scrive nel profilo?

Bah... tutto sommato non è così importante capire le motivazioni. Quello che conta, come sempre, è il risultato.

Il resto è solo distintivo.

00

unica2011

quando il sentimento non è corrisposto , è meglio l indifferenza
00

futuroprossimo

....essere ... INDIFFERENTEMENTE GENTILI......un capolovoro!!!!!!!!!!

Ma è pochi riescono......

00

ionelcuore1

bè.....sempre preferibile la correttezza. e la sincerità....!! lasciamo perdere sia l'indifferenza che la gentilezza....andare al sodo della situazione è preferibile, ovviamente con tatto e gentilezza questo

è scontato.......

00