Infertilità Maschile e Femminile, Quali sono le Cause e le Cure?

L'infertilità maschile e femminile è un problema di fondamentale importanza per più del 15% delle coppie del Paese. Scopriamo quali sono le cause, gli esami e le cure

Sempre più coppie nel nostro Paese hanno un problema di fertilità e non riescono a portare avanti una gravidanza: le cause comprendono diversi ambiti.

L'Italia è purtroppo il paese in Europa con il minor numero di natalità: lo dice una ricerca condotta dall'Istituto Nazionale di Statistica, che ha riscontrato che dal 2008 al 2019 le nascite sono diminuite drasticamente, subendo un calo di oltre centomila unità.

Sicuramente questa riduzione fonda le sue radici su molteplici aspetti e ragioni, tra cui le più rilevanti motivazioni socio-economiche, ma una buona percentuale è indubbiamente legata - dati scientifici alla mano - ad un aumento dei casi di infertilità nel genere maschile e femminile.

A riguardo, uno studio portato avanti dall'Istituto Superiore di Sanità, mostra come l'infertilità in Italia colpisce circa il 35,4% degli uomini ed il 35,5% delle donne, risultando un problema di fondamentale importanza per più del 15% delle coppie del Paese (60.000 nuove coppie ogni anno), che per queste ragioni non riescono a concepire un figlio.

Sei single? Cerchi una nuova relazione? Trova la persona giusta su Lovepedia, il sito di chat e incontri 100% gratis più visitato in Italia.

Le percentuali di cui si parla, sono legate all'infertilità, ed a tal proposito, nella letteratura medica, si è difronte ad un'infertilità di coppia quando non si riesce a concepire un figlio dopo 2 anni in cui sono stati fatti diversi tentativi. Tornando alla statistica della ricerca condotta dall'Istituto Superiore di Sanità, esiste un altro 20% di casi che viene colpito da infertilità idiopatica, chiamata così perché non c'è la reale possibilità di accertare il fattore scatenante questa condizione. Secondo i dati, questo fenomeno negativo è destinato a crescere in Italia nei prossimi anni, portando le coppie infertili dal 15% al 19-20%.

Ma quali sono le cause dell'infertilità? E quali le eventuali cure?

Approfondiamo l'argomento nel dettaglio.

Cause dell'Infertilità

Le cause dell'infertilità nei generi maschile e femminile sono diverse: scopriamo quali sono gli ostacoli che colpiscono più del 15% delle coppie italiane.

cause infertilità

Come analizzato dai dati, dunque, la specie umana non è molto fertile: si è visto, infatti, che la donna ha una possibilità minore al 24% di essere fecondata durante un rapporto sessuale nel periodo fertile, e questa percentuale diminuisce con l'aumentare dell'età della coppia.

Una coppia che non riesce a concepire dopo 1-2 anni di rapporti sessuali senza precauzioni, è da considerarsi infertile o subfertile.

Secondo l'American Society for Reproductive Medicine bisogna aspettare almeno 12 mesi prima di determinare se ci siano dei reali problemi che ostacolino il concepimento, ma questo limite scende a 6 mesi qualora la donna abbia un'età superiore ai 35 anni.

Da non confondere la sterilità con l'infertilità, termini spesso utilizzati in modo improprio: chiariamo i due concetti. La Sterilità si riscontra quando vi è un ostacolo nella fecondazione, e ciò comporta una totale incapacità della donna o dell'uomo di poter avere figli; l'infertilità, come già accennato, è un problema legato alla difficoltà dell'embrione di annidarsi o svilupparsi in modo corretto, comportando problemi per il proseguimento della gravidanza. Se il 15% delle coppie in Italia ha un problema di infertilità, solo meno del 9% ha problemi di sterilità.

In particolare, l'infertilità può essere primaria e secondaria: l'infertilità primaria si riferisce ai casi in cui la coppia non riesce a portare avanti nessuna gravidanza, diversamente l'infertilità secondaria si riferisce ai casi in cui i problemi sono sopraggiunti nella coppia, solo dopo essere riusciti a portare avanti una o più gravidanze.

I fattori scatenanti dell'infertilità possono essere tanti, ed alcuni sono diversi tra il genere maschile e femminile. Una delle cause più diffuse di infertilità maschile (causa anche dell'infertilità di coppia), è la presenza di un varicocele, patologia che colpisce più del 14% degli uomini in Italia.

Il Ministero della Salute ha evidenziato come il varicocele sia una tra le malattie che maggiormente causa infertilità nell'uomo, infatti, i dati riportano che il 40% dei casi di infertilità maschile siano legati a quest'aspetto, provocando una conseguente infertilità di coppia nel 20% dei casi.

Il varicocele è una dilatazione patologica delle vene testicolari: questa condizione provoca solitamente un gonfiore nella zona del testicolo interessato. Questa malattia genera un ambiente che non favorisce la corretta formazione degli spermatozoi all'interno del testicolo.

Nel genere femminile, invece l'endometriosi si associa all'infertilità. La patologia rappresenta la maggiore causa di infertilità nelle donne, (35% dei casi) e colpisce in Europa il 10% della popolazione in età fertile, soprattutto in età comprese tra il 25 e i 35 anni.

L'endometriosi è conseguenza di un infertilità di coppia in più del 16% dei casi. Se viene diagnosticata questa patologia, il tessuto endometriosico è soggetto a dei processi infiammatori acuti e cronici, scatenanti le problematiche legate all'infertilità.

Infertilità Maschile

Il problema dell'infertilità colpisce in modo equo entrambi i generi.

infertilità maschile

Scopriamo nel dettaglio quali sono le cause correlate all'infertilità maschile.

In passato si pensava che l'infertilità era legata più al genere femminile, ma gli ultimi studi hanno riscontrato come questo problema risulti bilanciato ed egualmente distribuito in entrambi i generi (35,4% uomini e 35,5% donne).

Un importante studio condotto dalla Human Reproduction Update mostra come nei paesi civilizzati dell'occidente, negli ultimi 40 anni, il numero degli spermatozoi nel genere maschile siano calati drasticamente del 55%.

Le cause dell'infertilità maschile sono molte ed eterogenee, e spesso riguardano fattori che si influenzano a vicenda, come lo stile di vita (assunzione di alcol o sostanze stupefacenti, inquinamento, alimentazione, stress), o patologie in grado di alterare il corretto funzionamento di produzione spermatica nel testicolo, come il varicocele, la malattia che maggiormente causa nell'uomo infertilità (40% dei casi).
Tra le principali cause legate dell'infertilità maschile, vanno evidenziate sicuramente quelle correlate a problematiche di natura anatomo-funzionale, come il criptorchidismo, o quelle causate da problemi nel liquido seminale.

In particolare il criptorchidismo avviene durante il primo anno di vita dell'uomo, nel caso in cui sia mancata la discesa di uno o entrambi i testicoli, provocando una riduzione considerevole del numero di spermatozoi prodotti ed incidendo, quindi, sulle cause di infertilità.

Nel 40% dei casi le cause di infertilità maschile sono da correlarsi ad anomalie spermatiche. Come già accennato, negli ultimi anni, il numero di spermatozoi nel genere maschile è sceso del 55%.

In medicina, in questo caso, si parla di oligospermia, quando la concentrazione degli spermatozoi presenti all'interno del liquido spermatico è inferiore ai valori normali. Nei casi più problematici, le patologie sopra elencate possono portare a problemi di sterilità maschile.

Un'altra patologia infiammatoria che può esser causa di infertilità nel genere maschile è la prostatite.

Prostatite ed infertilità maschile sono state ampiamente dibattute nella letteratura medico-scientifica. Si è notato infatti, che esiste una correlazione tra questa malattia infiammatoria cronica e la qualità dello sperma. La maggior parte dei casi di infertilità maschile, come già accennato, è dovuta ad un processo infiammatorio delle vie seminali: la prostatite cronica, causata da alcuni ceppi di batteri, può così essere alla base del problema di infertilità.

I sintomi, nell'infertilità maschile, sono generalmente assenti, poiché le cause che comportano l'infertilità nel genere sono spesso asintomatiche. Tra queste fa però eccezione il varicocele, che può portare con se una sensazione di fastidio a livello dello scroto, o altre infiammazioni, come la prostatite, che sono conseguenza di dolore e bruciore nei canali uro-seminali.

Infertilità Femminile

Il genere femminile è colpito per il 35,5% da problemi di infertilità: le cause sono da riscontrarsi in diverse patologie e nello stile di vita.

infertilità femminile

Tra le cause più note di infertilità femminile vi è l'alterazione delle tube di Falloppio che, nel 26% dei casi, genera problemi nel portare avanti la gravidanza. La lesione alle tube di Falloppio può essere causata da infezioni, come la Clamidia, o da interventi chirurgici effettuati precedentemente nella zona pelvica.

Tra le altre patologie che possono causare l'infertilità femminile, troviamo l'endometriosi: è una malattia che causa l'alterazione dell'endometrio, ovvero il tessuto che riveste la zona interna dell'utero.

Sono molte le donne che pensano che all'infertilità dopo il raschiamento. In verità il raschiamento è una pratica a cui si sottopongono le donne per abortire; in realtà quest'operazione non intacca la funzionalità uterina (se non vengono commessi dei danni fisico-meccanici). Tante anche le donne che durante la loro vita subiscono un'infezione genitale di Candida Albicans, e spesso si pensa che possa essere causa di condizioni di infertilità.

La candida e l'infertilità non sono correlate tra di loro: la letteratura medica a riguardo, e le ricerche scientifiche, non hanno evidenziato nessuna connessione. Anche nel caso in cui l'infezione si evolvi in vaginite, questa non influisce sulla fertilità, ma può creare un ambiente sfavorevole per gli spermatozoi, che potrebbero riscontrare dei problemi in più per fecondare l'ovulo.

Diversamente, la sindrome dell'ovaio policistico e l'infertilità, sono legate tra di loro: questa patologia, infatti può essere una possibile causa dell'infertilità nel genere femminile. La sindrome dell'ovaio policistico, anche detta PCOS, è dovuta alla presenza, sulla superficie esterna delle ovaie, di molte piccole cisti. Le cause dell'infertilità dovute a questa patologia, sono da riscontrarsi nell'alterazione dei cicli ovulatori, poiché chi soffre di PCOS non raggiunge una corretta maturazione dei follicoli, e ciò causa una ridotta qualità degli ovociti.

Secondo gli studi, anche i disturbi legati alla tiroide sono causa dell'infertilità nel genere femminile. L'ipertiroidismo è diagnosticato al 10% della popolazione femminile e causa problemi di infertilità nel 2,4% delle donne italiane. Nella maggior parte dei casi, come per il genere maschile, i sintomi dell'infertilità femminile non si presentano. Le patologie sopraelencate sono infatti spesso asintomatiche.

Esami per l'Infertilità

Per avere un riscontro reale occorre effettuare degli esami per l'infertilità di coppia: scopriamo quali sono.

esami per l'infertilità

Se dopo un anno di tentativi, il concepimento non è avvenuto con successo, si devono svolgere degli esami per l'infertilità di coppia, e bisogna effettuare un test per la fertilità femminile e maschile.

Tra gli esami per l'infertilità della donna, troviamo:

Nell'uomo i test da effettuare per scoprire se si soffre di infertilità sono:

  • Spermiogramma: esame che è in grado di valutare la qualità dello sperma in relazione al numero e all'attività degli spermatozoi;
  • Spermicultura: è un esame che verifica se sono in atto infiammazioni batteriche nello sperma;
  • Eco-doppler: è un esame in grado di rilevare, attraverso ecografia, la presenza di varicocele;
  • Analisi dei dosaggi ormonali: si analizzano diversi ormoni ed i valori dell'FSH, l'ormone che presiede la produzione degli spermatozoi.

Infertilità e Cure

Abbiamo visto quali analisi effettuare per scoprire le condizioni di fertilità: elenchiamo adesso le cure a cui sottoporsi in caso di un riscontro positivo.

infertilità e cure

Dopo 1-2 anni di prove e tentativi di concepimento non riusciti, ed una volta effettuati tutti gli esami di coppia per l'infertilità, si possono evidenziare le cause che provocano il problema. A questo punto il medico specialista consiglierà la terapia più consona a cui sottoporsi per migliorare o risolvere la condizione di infertilità.

Le cure più comuni prevedono:

  • Terapie farmacologiche ormonali per entrambi i partner;
  • Terapie psicologiche (anche lo stress può causare problemi di infertilità);
  • Interventi chirurgici (nel caso di lesioni nell'apparato genitale femminile o di varicocele in quello maschile);
  • Tecniche di riproduzione assistita (PMA), in grado di aumentare le probabilità di fecondazione dell'ovulo e riuscita della gravidanza.

In molti casi si interviene con più tecniche sulla coppia, poiché l'infertilità è spesso provocata dall'azione congiunta di più fattori.

Hai trovato l'articolo interessante? Commentalo qui sotto e condividilo.

9 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
zagubena

zagubena

49 anni, Roma (Italy)

Černobyl......gli effetti a lungo termine si fanno sentire.
10
dimipunk

dimipunk

45 anni, Trieste (Italy)

This is it, this is the Countdown to Extinction......….

Megadeth
13
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

41 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Fumo.
Alcool.
Droga.
Stress.
Vita sregolata.
Fattori genetici.
È più chi ne a ne metta.
12
any1979

any1979

40 anni, Foggia (Italy)

Si articolo interessante e molto veritiero...
Purtroppo oggi l infertilità é sempre più in aumento anche a causa delle precoci cattive abitudini soprattutto in giovanissima etá!
13
happychildren

happychildren

48 anni, Piacenza (Italy)

Tanti fattori dalla genetica allo stress al futuro incerto 😞
21
fpaolo

fpaolo

68 anni, Foggia (Italy)

Esiste, anche se forse non si può provare, quella che colpisce anche gli animali in cattività. Si ha quando come gli animali, si ha una paura inconscia di mettere al mondo un figlio, perché dentro di noi sappiamo che soffrirebbe, per le condizioni non adatte, o perché riteniamo che l'altro elemento della coppia non sia adatto a fare il padre o la madre.
12