Piercing Orecchio, Quali Sono Quelli Più Gettonati?

Dal daith all'helix, passando per il tragus. Ecco tutte le tipologie di piercing all'orecchio più amate, i prezzi, le caratteristiche e i possibili effetti collaterali

I buchi alle orecchie non sono soltanto una semplice moda, ma un vezzo al quale è difficile rinunciare.

Non solo le donne amano i piercing all'orecchio, ma anche gli uomini, i quali sempre più spesso ricorrono a questa pratica.

Oltre al classico buco nel lobo, le proposte utili ad inserire un piercing o un piccolo gioiello nell'orecchio sono tante e variegate. Se scelto con gusto, questo sarà in grado di esaltare la personalità di ogni uomo e donna, completandone il look.

Per ragioni igienico-sanitarie è necessario evitare il fai da te, ma rivolgersi sempre ad un professionista. In tal modo sarà possibile evitare errori, lesioni o pericolose infezioni.

Il piercing all'orecchia può essere realizzato in diversi punti, dal lobo alla parte alta, passando per la zona centrale del padiglione.

Il piercing orecchio sulla cartilagine è da molti ritenuto doloroso: al contrario, essendo questa una zona scarsamente irrorata dal sangue e quasi completamente priva di terminazioni nervose, non provoca quasi nessun dolore. Al momento della perforazione è fondamentale applicare orecchini piercing orecchio in acciaio chirurgico. Soltanto quando la ferita sarà perfettamente guarita, sarà possibile indossare orecchini di materiali e forme differenti. I primi giorni è necessario pulire il foro seguendo le indicazioni offerte da chi effettua l'operazione. Il buco non andrà toccato finché la ferita sarà ancora aperta.

Sei single? Cerchi una nuova relazione? Trova la persona giusta su Lovepedia, il sito di chat e incontri 100% gratis più visitato in Italia.

La sostituzione dell'orecchino va fatta soltanto un paio di mesi dopo, quando la ferita si è completamene rimarginata.

Per quanto riguarda i prezzi, i piercing all'orecchio hanno un costo quasi sempre contenuto, sebbene legato alla tipologia di orecchino.

Piercing all'Orecchio Nomi e Tipologie

Il luogo in cui viene realizzato il piercing varia in base ai gusti del richiedente.

piercing all'orecchio nomi e tipologie

Non esiste limite alla fantasia ed ogni punto dell'orecchio può ospitare un orecchino differente. Esistono, infatti, tipologie di piercing adatte per ciascun punto del lobo e del padiglione.

Oltre al classico foro al centro del lobo, è possibile optare per molte altre aree: tantissime persone scelgono la cosiddetta elica, ovvero la parte centrale e alta della curva dell'orecchio, composta quasi esclusivamente da pelle e materiale cartilagineo.

I nomi dei piercing all'orecchio spesso corrispondono all'area nella quale vengono realizzati: è il caso dell'helix, del tragus e di molti altri.

Vediamo quindi nel dettaglio i vari tipi di piercing all'orecchio.

Helix Piercing

Il piercing helix è adatto soprattutto a coloro che amano i cerchietti e, nel caso delle donne, i brillantini.

Tra i vari buchi alle orecchie questo è certamente uno di quelli più in voga nell'ultimo periodo. Il piercing all'orecchio helix è l'orecchino situata sulla porzione alta del padiglione. In genere, questo non è un punto doloroso e il fastidio arrecato dalla foratura dura soltanto pochi minuti.

L'helix è un piercing orecchio per uomo e donna, da effettuare assolutamente all'interno di uno studio specializzato gestito da piercer professionisti, gli unici in grado di realizzare una foratura della cartilagine con l'uso dell'ago. In questo caso, infatti, la semplice pistola per orecchini basic non è indicata, in quanto potrebbe causare piccole lesioni nella cartilagine. Quando vengono realizzati doppi, questi tipi di piercing all'orecchio prendono il nome di double helix

Piercing Trago

Una zona particolarmente sensibile è il trago, sotto al quale si apre il condotto uditivo.

Quando si fa un piercing al trago è necessario procedere con molta attenzione, in quanto l'area è ricca di cartilagine e capillari.

Il piercing trago sta diventando rapidamente uno dei più diffusi, amatissimo sia dagli uomini che dalle donne. Anche questo tipo di foro va fatto presso lo studio di un piercer professionista e non da un gioielliere che potrebbe utilizzare la pistola utilizzata comunemente per i buchi al lobo. Tra i piercing all'orecchio il trago è uno di quelli che meglio si sposa con le barre dritte dotate di due piccole sfere e con i labret, piccoli gioielli in acciaio formati da una barra dritta con un piatto a un'estremità e una filettatura su cui avvitare una pallina all'altra.

Piercing Interno Orecchio

I piercing all'interno del padiglione possono essere situati in diversi punti dell'orecchio e in alcuni casi possono produrre un dolore di entità medio alta.

Qualcuno li preferisce alle soluzioni più classiche per la loro originalità, tuttavia è importante curarli bene e disinfettare la ferita con costanza, onde evitare eventuali complicanze.

Tra questi figura l'auricle piercing, che viene fatto al centro del padiglione auricolare, in genere nella porzione alta. Ha tempi di recupero abbastanza lunghi e può provocare un dolore moderato, soprattutto la notte quando si poggia la zona interessata sul cuscino. È possibile inserire un piercing anche nella parte più profonda del padiglione: questo è il luogo giusto per collocare gioielli di ogni tipo, tra cui pietre preziose e forme particolari in oro o argento.

Piercing Orecchio Conch

Anche il conch è un piercing interno. Può essere posizionato nell'avvallamento più interno del padiglione o in quello superiore.

A differenza della maggior parte degli altri piercing, non riguarda il bordo dell'orecchio. Può ospitare vari orecchini e gioielli, a seconda dei gusti personali ed è parecchio originale. È una tipologia di piercing molto apprezzata dalle donne, mentre non si addice particolarmente agli uomini.

Va trattato con molta cautela, onde evitare antipatiche infezioni, che potrebbero sorgere a causa della sensibilità della zona e per il fatto che la parte interna e quindi più nascosta dell'orecchio può risultare più difficile da pulire e sterilizzare.

Piercing Orecchio Rook

Un altro piercing orecchio interno è il Rook, che viene applicato sulla piega del padiglione auricolare.

Quella particolare conformazione che ciascuno di noi possiede può diventare sede di piercing delle più svariate fogge e dimensioni. In genere, viene impiegato un doppio piercing a forma di bilanciere o di freccia, che perfora la piega da una parte all'altra. Questi piercing vanno applicati attraverso due distinti fori. Anche in questo caso, il dolore può essere medio alto e il rischio di infezione piuttosto elevato.

Per un piercing di questo tipo è assolutamente obbligatorio affidarsi alle mani esperte di un tatuatore o di un piercer, che provvederanno a disinfettare la zona e a forare il padiglione con un apposito ago sterile.

Piercing Orecchio Lobo

Il piercing al lobo dell'orecchio è la soluzione più classica tra tutte quelle descritte finora. Amato sia dagli uomini che dalle donne, può essere eseguito da un piercer esperto o da qualsiasi gioielliere, tramite la classica pistola per forare l'orecchio.

In genere, al lobo vanno applicati cerchietti e gioielli di piccola o media grandezza. Questo non è un punto doloroso, sebbene possa provocare infezioni. Nel lobo possono essere applicati anche dilatatori ed altre soluzioni particolari, essendo l'area particolarmente elastica e facilmente deformabile.

Infezioni Piercing Orecchio: cause, sintomi e rimedi

Molte persone che non ne hanno ancora uno si chiedono se il piercing all'orecchio fa male.

infezioni piercing orecchio

La risposta l'abbiamo già data durante lo svolgimento di quest'articolo: il dolore è legato al luogo e alla tipologia di foratura che si sceglie. Alcuni punti possono rivelarsi abbastanza dolorosi, mentre altri lo sono molto meno, essendo responsabili di un semplice fastidio temporaneo.

Tuttavia, se non curata con costanza e dedizione, una foratura appena applicata può provocare molto più dolore del previsto, a causa di eventuali infezioni o principi d'infezione. Per non incappare in questo genere di problemi è necessario pulire e disinfettare il piercing all'orecchio con costanza e attenzione, utilizzando alcol, acqua ossigenata o disinfettanti specifici raccomandati direttamente dal piercer. La cosa principale è tenere sempre ben pulita l'area circostante il foro. Inoltre, sarà importante lavarsi le mani prima di toccare il piercing, onde evitare di trasportare pericolosi batteri sulla parte lesa.

Anche dopo la guarigione completa dell'area, sarà meglio pulire sia il foro che gli orecchini ogni volta che questi verranno rimossi. La pelle morta, infatti, può accumularsi nei pressi del buco e diventare un ricettacolo di germi. Qualora la ferita dovesse infettarsi, potrebbero insorgere alcuni sintomi piuttosto fastidiosi.

Inizialmente, l'infezione può causare arrossamenti estesi, un leggero gonfiore e un prurito insistente. Alcune infezioni possono accompagnarsi con fuoriuscite di liquido giallastro.

Ecco di seguito i sintomi più comuni di un'infezione all'orecchio:

Alla base di un'infezione all'orecchio appena perforato possono esserci diversi motivi.

I buchi realizzati da poco sono abbastanza vulnerabili e richiedono più tempo per guarire. Tra le cause più frequenti di una piercing orecchie infezione figurano: 

  • Shampoo o detergenti troppo aggressivi, in grado di irritare la ferita.
  • Reazioni allergiche causate dal contatto con determinati materiali.
  • Mancata applicazione delle necessarie norme igieniche.
  • Piercing e orecchini di qualità scadente.

Nel caso si notino i primi segni di infezione, non è necessario correre subito dal medico. Inizialmente, infatti, è possibile risolvere la situazione da sé, grazie ad alcuni semplicissimi rimedi. Innanzitutto, sarà opportuno acquistare immediatamente un disinfettante con antibatterico e spargerlo sulla ferita almeno tre o quattro volte al giorno.

Un'altra soluzione potrebbe essere applicare un goccio di shampoo antiforfora sulla ferita. Il motivo? Questi detergenti, oltre ad essere delicati, possiedono buone quantità di zinco, un elemento noto per le sue proprietà antibatteriche, in grado di accelerare il processo di guarigione. Anche l'albero del tè, noto come tea tree oil, e l'aceto di mele hanno spiccate proprietà disinfettanti e antibatteriche. Diluiti con un po' d'acqua purificata, possono essere applicati sulla ferita mediante un tampone.

Se affrontata in questo modo, l'infezione sparirà rapidamente, senza causare ulteriori fastidi.

Hai dei piercing sull'orecchie? Ti piacciono?

23 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.
Tilikum_

Tilikum_

50 anni, Venezia (Italy)

Sono scelte personali al pari di altre .
02

Francesco19465

Non ho interesse dei pircing quanto dei Tatoo
In passato, viste le stramberie, immaginavo che a lungo andare, portassero in futuro qualcosa di non salutare ..oggi, basta leggere articoli allarmanti e mi sento fortunato a rigettare questi inutili pensieri
Ma pensa, esistono anche quelli che si fanno mettere il pircing alle grandi labbra vaginali ..ma si può essere così Tarluk? Nhèèèè 😜 😂 😂 😂 😝
14
timidocurioso

timidocurioso

39 anni, Potenza (Italy)

.. rimango fedele al loro significato storico antico..
..romantico e passionale..
.. quando le madonne..
..ne porgevano uno della coppia..
.. all'orecchio del loro amante..
..tra i briganti della Lucania..
..era distintivo pegno alla morte..
..ci si pagava il funerale..
..non era ancora una scissione di genere..
..come l'oggi assume ..
..
01
umtol

umtol

48 anni, Isernia (Italy)

😃 😀 😀 😀 😃 😃 😃 😃
😁
😎
05
dimipunk

dimipunk

45 anni, Trieste (Italy)

Quali siano i più gettonati, me ne infischio alla grande ; so solo che, sono stufo ed arcistufo, di vedere carrettate di persone dai 15 ai 60 anni, deturpate da decine di tatuaggi che, sembrano macchie di sporco e perforati da miriadi di cosi metallici, da farle sembrare tori al pascolo.

Possibile che, ogniqualvolta appare una moda del caxxo, tutti a seguirla con la solerzia di pecoroni nel gregge?

Non rompete, perché, sennò, noi avvoltoi, il piercing, ve lo facciamo con il becco!
45
dimipunk

dimipunk

45 anni, Trieste (Italy)

Quali siano i più gettonati, me ne infischio alla grande ; so solo che, sono stufo ed arcistufo, di vedere carrettate di persone dai 15 ai 60 anni, deturpate da decine di tatuaggi che, sembrano macchie di sporco e perforati da miriadi di cosi metallici, da farle sembrare tori al pascolo.

Possibile che, ogniqualvolta appare una moda del caxxo, tutti a seguirla con la solerzia di pecoroni nel gregge?

Non rompete, perché, sennò, noi avvoltoi, il piercing, ve lo facciamo con il becco!
25

blueagle2

davvero antiestetici e pricolosi per la salute: out assolutamente. 😰
16

Ani79

Detesto i piercing....
Buongiorno a tutti
E Buona Festa dell'Immacolata.
😊😉😀
Baci8
Mettici il quore sempre... ❤
15
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

41 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Sono bellissimi.
Tranne alcuni che non li sopporto sulle ciglia, nelle narici del naso come si usava negli anima. Per non parlare quello sui capezzoli.
Perché quello sulla lingua non è sexy😊. Anzi fa rabbrividire
14