Sbiancamento Denti, Qual è il Metodo più Efficace?

Per avere un bel sorriso splendenti occorre sottoporsi allo sbiancamento denti, che li rende puliti e brillanti. Ma in cosa consiste e come viene eseguito?

I denti possono essere macchiati o scoloriti per una serie di motivi.

E allora, come avere dei denti bianchi? 

In merito ci sono diverse opzioni tra cui scegliere come ad esempio recarsi da un dentista per trattamenti sbiancanti o provare dei prodotti preposti a ciò direttamente a casa.

Occorre evidenziare come siano pochi gli effetti collaterali dello sbiancamento denti: la maggior parte dei trattamenti convenzionali infatti, sono sicuri da usare se si seguono le indicazioni fornite sul prodotto. Tra l'altro è importante sottolineare che anche il costo sbiancamento denti non è eccessivo, e quindi l’operazione è più che conveniente. 

È possibile tuttavia scegliere un determinato metodo per avere dei denti bianchi in base a uno o più fattori tra cui:

In generale, per sbiancare i denti si prevede l’uso di perossido di carbammide: questa sostanza si scompone in perossido di idrogeno e urea e prende di mira il colore del dente generando una reazione chimica, ed è considerato oggi uno dei metodi più efficaci.

Sei single? Cerchi una nuova relazione? Trova la persona giusta su Lovepedia, il sito di chat e incontri 100% gratis più visitato in Italia.

Un trattamento sbiancante nello studio del dentista di fiducia può essere utile perché funziona molto rapidamente e dura anche a lungo. Spesso, è sufficiente un intervento di un'ora o qualche visita per sbiancare i denti, poiché la concentrazione di perossido di idrogeno nei prodotti applicati è maggiore rispetto a quelli usati a casa.

I trattamenti in uno studio professionale tra l’altro sono raccomandati in caso di recessione delle gengive o di abfrazione.

Il dentista può anche optare per l'applicazione della luce a Led allo scopo di accelerare il processo. Del resto è utile discutere dei metodi di sbiancamento denti con il professionista scelto prima di provarne uno: infatti può consigliarti un piano di trattamento che risponda meglio alle tue esigenze.

Infine è da tener presente che il tempo necessario per sbiancare i denti in modo sicuro dipende dal tipo di decolorazione che hai e dal metodo utilizzato. In ogni caso il consiglio ulteriore è di sottoporti ad una visita preliminare presso il dentista, in modo che quest’ultimo possa consigliarti il trattamento più idoneo e soprattutto analizzare la cavità orale per verificare se è necessario eliminare prima delle eventuali carie, o sceglierne uno che non crei problemi a corone dentali presenti o ad otturazioni pregresse. 

Come Sbiancare i Denti

Per il trattamento sbiancamento denti è possibile acquistare prodotti da banco che a differenza di quelli prescritti dal dentista non hanno perossido di carbammide o molto meno di quelli utilizzati dai medici.

come sbiancare i denti

Ciò significa che se i tuoi denti sono eccessivamente scoloriti, un kit sbiancamento denti potrebbe non funzionare in modo efficace o impiegare molto più tempo.

Inoltre se vuoi sapere come sbiancare i denti velocemente vale la pena sottolineare che ci sono anche dei dentifrici specifici e delle striscette bianche denti. I primi non usano il perossido di carbammide, ma hanno come bersaglio la superficie dei denti con una varietà di sostanze tra cui gli abrasivi e la covarina chimica blu. Potrebbe essere quindi necessario del tempo prima che i dentifrici sbiancanti funzionino alla perfezione.

Fatta questa importante descrizione e relativa precisazione, se vuoi sapere come sbiancare i denti gialli, allora parliamo delle striscette bianche. È possibile acquistarle nelle farmacie oppure online e rispetto ai suddetti dentifrici hanno, seppur in minime dosi, una certa quantità di perossido di idrogeno rispetto ai prodotti professionali. L’applicazione in tal caso è prevista per una o due volte al giorno, e per un determinato periodo di tempo come indicato dal brand produttore. 

Per completare la serie di consigli su come sbiancare i denti gialli, parliamo infine di un prodotto da utilizzare a casa: nello specifico si tratta del carbone attivo che è abbastanza efficace anche se il risultato non è dei migliori, e quindi non può certo essere paragonato alle sostanze e alle tecniche professionali che usano i dentisti nei loro studi. 

Sbiancamento Denti Fai da Te

Se non hai molto tempo a disposizione per recarti nello studio di un dentista ed intendi sapere come sbiancare i denti a casa, il consiglio è di usare il bicarbonato di sodio.

sbiancamento denti fai da te

Questa sostanza naturale è di facile reperibilità; infatti, se utilizzata con parsimonia ed in minime dosi può effettivamente rendere i tuoi denti più bianchi.

Il bicarbonato di sodio infatti svolge una leggerissima ed efficace azione abrasiva, ma tuttavia non bisogna esagerare poiché l’utilizzo continuo potrebbe portare via smalto eccessivo creando poi problemi strutturali ai denti oppure renderli sensibili al caldo e al freddo.

Premesso ciò, se vuoi sapere come sbiancare i denti con il bicarbonato, va aggiunto che l’operazione non è difficile; infatti, puoi usarlo a secco sullo spazzolino oppure mescolarlo ad una pasta dentifricia di uso quotidiano. 

Sbiancamento Denti Led 

Quando si parla di sbancamento denti professionale ci si riferisce non solo a prodotti e sostanze che il dentista applica sulla loro superficie, ma anche a tecniche specifiche e all’uso di strumenti adeguati. Molti studi dentistici propongono infatti lo sbiancamento dentale led.

sbiancamento denti led

In questo caso l'ingrediente principale è un apposito gel sbiancante generalmente a base di perossido di idrogeno, oppure un derivato chiamato perossido di carbammide.

Queste molecole sono costituite da idrogeno e ossigeno, e quando interagiscono con i vostri denti si separano generando una profonda azione di pulizia ed un conseguente sbiancamento. Le molecole diventeranno però attive soltanto se esposte a delle temperature elevate come ad esempio quella generata da una lampada a led.

Questo è il motivo per cui il normale perossido di idrogeno (per pulire le ferite) viene venduto in una bottiglia marrone (elimina la luce solare che penetra nella bottiglia), e le istruzioni dicono di riporlo in un luogo fresco. Adesso saI che l'interazione del gel con la luce UV e gli elementi esterni, servono tantissimo per ottenere un eccellente risultato per denti da mostrare senza alcuna remora psicologica.

A margine va altresì sottolineato che il costo dello sbiancamento denti led si aggira intorno ai 200 €, e per ottimizzare il risultato sono necessarie da una a tre sedute. Tale tempo è infatti subordinato allo stato in cui si trova la tonalità di colore dei denti di ogni singola persona.

Sbiancamento Denti Naturale 

A margine di questo post se volete sapere come sbiancare i denti in modo naturale e con prodotti diversi dal bicarbonato di sodio, il consiglio è di leggere quanto di seguito descritto.

sbiancamento denti naturale

Forse non sai che l’olio essenziale è un tradizionale rimedio popolare indiano utilizzato per migliorare l'igiene orale e rimuovere le tossine dal corpo. La pratica consiste nel mettere alcune gocce d’olio in bocca allo scopo di rimuovere i batteri, che possono trasformarsi in placca e far sembrare poi i denti gialli.

I suddetti popoli utilizzavano l'olio di girasole oppure quello di sesamo per estrarne l’essenza, ed ottenere degli ottimi risultati. L'olio di cocco ad esempio è una scelta popolare perché ha un gusto piacevole e offre molti benefici aggiuntivi per la salute. Inoltre contiene una buona quantità di acido laurico che si rivela prezioso per ridurre l'infiammazione delle gengive e per la capacità di distruggere i principali batteri che si annidano nella cavità orale denti compresi.

Alcuni studi recenti hanno tra l’altro dimostrato che l'utilizzo giornaliero di olio riduce efficacemente i batteri in bocca insieme alla placca, ed è un ottimo lenitivo in presenza di gengivite. Sempre in merito ai benefici dell’olio per sbiancare i denti e per ridurre la formazione della placca, va aggiunto che tra i batteri più nocivi che si annidano nella bocca troviamo lo Streptococcus Mutans, ovvero uno dei principali di questa specie e che causa placca e gengivite.

Uno studio ha tra l’altro scoperto che il quotidiano risciacquo con l’olio di sesamo riduce significativamente lo Streptococcus Mutans nella saliva nel giro di una settimana circa.

127 commenti

Per commentare questo articolo effettua l'accesso oppure registrati.

Dolcechiarore

Volete i denti bianchi senza spendere un centesimo? Non fumate e non bevete té o caffé.
10
Claude980

Claude980

39 anni, Napoli (Italy)

Oltre ai vari dentrifici spazzolino di tutte le forme manuali o elettrici provate a lavarli con il bicarbonato di sodio e vedrete il risultato
20
timidocurioso

timidocurioso

39 anni, Potenza (Italy)

..ho denti storti ..
..e gialli..
..SonoBruttoBrutto!!
..il dentista ha detto...
.." non zeguire le mote"..
22

iRho

per voi cocainomani tiratori di calce viva con i denti marci... per voi che amate confondervi nella societá dentiere apparecchi plastiche trucchi e tinture varie... io sono per le colate di cemento.
07
happychildren

happychildren

48 anni, Piacenza (Italy)

Alternare i dentifrici!
43
ilcapitanoamore

ilcapitanoamore

41 anni, Pesaro e Urbino (Italy)

Siamo proprio in tema. Oggi ci dedichiamo alla pittura e tra una passata e l'altra anche tra i denti
02